Macchinari

Introduzione sulla marcatura CE delle Macchine.

Cerchiamo di riassumere i concetti fondamentali per un argomento così vasto...

 La LABRITECH fornisce l'assistenza, consulenza e prove di Laboratorio in conformità alla norma CEI EN 60204-1 "equipagiamento elettrico delle macchine", oltresì stesura del Fascicolo Tecnico e altra documentazione accessoria per la marcatura CE.
 

macchine2La marcatura CE delle macchine è una procedura obbligatoria per tutti i prodotti disciplinati dalla direttiva comunitaria “macchine“, deve essere eseguita dal fabbricante di un prodotto che rientra in tale direttiva, il quale dichiara per mezzo della dichiarazione di conformità che il suo prodotto è conforme ai requisiti di sicurezza e salute previsti da questa direttiva.

La direttiva 2006/42/CE obbliga ad eseguire la marcatura CE delle macchine.

Macchine, quasi macchine, attrezzature intercambiabili,  componenti di sicurezza, accessori di sollevamento, catene, funi e cinghie, dispositivi amovibili di trasmissione meccanica rientrano tutte nella Direttiva 2006/42/CE.

Alcuni tipi di macchine con un livello di pericolosità molto elevato per l’utilizzatore, sono raccolte nell’allegato IV della Direttiva Macchine e possono essere marcate dal produttore in autonomia, solo se esiste una norma armonizzata di prodotto e se essa è rispettata integralmente. In caso diverso il costruttore deve rivolgersi ad un organismo notificato, per supplire alla mancanza di indicazioni precise. Per esempio, una macchina indicata nell’allegato IV sono le seghe a catena portatili da legno.


FASCICOLO TECNICO DI MARCATURA CE

Ogni macchina deve essere completamente definita dal punto di vista della sicurezza, da un fascicolo tecnico che è composto da:

  • analisi dei rischi
  • manuale di installazione uso e manutenzione
  • dichiarazione di conformità
  • etichetta CE
  • progetti, disegni, relazioni di calcolo, schemi, foto e quant’altro possa illustrare in modo completo la macchina ed i suoi componenti
  • distinta base
  • elenco dei fornitori
  • procedure di controllo della produzione
  • procedura di collaudo

macchine1Tra tutte le tipologie di macchinari rientranti nel campo di applicazione della Direttiva MD, la stessa individua e riporta in un elenco all’interno di essa, quelle che presentano particolari rischi per la salute e la sicurezza dell’uomo, per le quali si rende necessario l’intervento di un Organismo Notificato nell’ambito della procedura di valutazione della conformità, rispetto ai requisiti fissati dalla Direttiva stessa, mentre per le altre è possibile adottare sistemi di attestazione della conformità gestiti autonomamente dal produttore.

Altra principale distinzione da fare consiste nella definizione del macchinario in “macchina” o “quasi – macchina“: diversa sarà la documentazione da produrre per poter applicare il Marchio CE su di esse.

Nel primo caso è necessario redigere il Fascicolo Tecnico, documento con il quale si dimostra la conformità della macchina ai requisiti fissati dalla presente Direttiva, asserita dal produttore, sotto la propria esclusiva responsabilità, nella Dichiarazione di Conformità.

Nel caso delle “quasi – macchine” tali documenti prendono il nome rispettivamente di Documentazione Tecnica Pertinente e Dichiarazione di Incorporazione.

In comune ad entrambe le tipologie di macchinario si rende necessario redigere il Manuale d’uso e manutenzione, con il quale vengono fornite all’utilizzatore finale le istruzioni per un corretto utilizzo, per l’effettuazione della manutenzione e informazioni inerenti alle misure di protezione e ai rischi residui presenti.


 PER INFORMAZIONI E PREVENTVI CONTATTACI!!!


 


Stampa